Skip to content Skip to footer

Pavimenti per Palestra: quali sono i tipi di gomma

Quali sono i diversi tipi di gomma utilizzati nei prodotti per pavimenti per palestra e come sono realizzati?

La conoscenza dei materiali e dei processi di produzione è un altro passo nella ricerca e nella comprensione dei migliori prodotti da utilizzare come pavimenti per palestra o box di CrossFit®.

In questo articolo vedremo una selezione dei diversi tipi di gomma che si possono utilizzare per rivestire il pavimento della tua palestra.

Grazie a questa mini guida potrai capire perché i costi dei pavimenti sono così diversi e quali sono le loro proprietà, in base al tipo di materia prima utilizzata.


Pavimento per palestra in gomma riciclata (la più economica)

La gomma riciclata (SBR) proviene dai vecchi penumatici, che hanno una seconda vita post-consumo. Attraverso il loro riciclaggio si può ottenere la gomma più ecologica sul mercato.

Il processo di produzione funziona così: gli pneumatici al termine della loro vita utile, una volta giunti allo stabilimento produttivo, passano attraverso un grande distruggi documenti che li taglia a pezzetti, di dimensioni di una moneta.

La fresatrice affina questi piccoli pezzi, convertendoli ulteriormente in piccole particelle. L’acciaio esistente viene rimosso, utilizzando dei magneti posti sopra il nastro trasportatore.

Tuttavia, è necessaria un’ulteriore fase nel processo di pulitura, che comporta la rimozione del materiale fibroso attraverso un sistema di aspirazione.

Al termine del processo di triturazione e pulizia, i trucioli di gomma puliti sono pronti per essere miscelati con il legante (poliuretano).

Bisogna chiarire che la gomma riciclata è leggermente meno “resistente allo strappo” rispetto alla gomma vulcanizzata o vergine (che vedremo di seguito), però i materiali riciclati sono più rispettosi dell’ambiente e hanno prezzi più vantaggiosi.

Pavimento in gomma vulcanizzata (prezzo medio)

Come per i pavimenti in gomma riciclata, la gomma vulcanizzata viene prodotta utilizzando prodotti post-consumo, come gli pneumatici classici.

Allo stesso modo della gomma SBR, la gomma vulcanizzata subisce vari processi: viene scomposta in particelle più piccole e pulita da tutti i reagenti, come fibre e metalli.

Una volta raggiunta la giusta dimensione, la gomma ottenuta viene miscelata con lattice, zolfo e altri prodotti.

In questo determinato caso, è presente anche un antiodore dalla fragranza neutra che, miscelato insieme, riduce notevolmente l’odore naturale di zolfo e altri ingredienti.

Questa miscela viene, quindi, cotta ad alte temperature (da 300 a 500 gradi), sotto una pressione estrema compresa tra 500 a 1.000 PSI, a seconda dello spessore del materiale prodotto.

Dopodiché, il materiale appena vulcanizzato viene lasciato raffreddare, permettendogli di restringersi completamente, prima di essere tagliato in tappetini o piastrelle, con un getto d’acqua.

Una delle migliori qualità della gomma vulcanizzata è la sua resistenza alla trazione, compresa tra 800-1.000 PSI. Questa è la forza richiesta per rompere il materiale.

Poiché la vulcanizzazione rende il materiale completamente non poroso, non è necessario alcun sigillante.

Pavimento in gomma vergine (più costoso)

La gomma vergine non utilizza alcuna forma di materia recuperata da pneumatici o altre fonti. La sua formula è composta principalmente da gomma vergine, polimeri di gomma sintetica EPDM e SBR e circa il 5% di gomma grezza.

Alcune gomme vergini contengono additivi ignifughi che le rendono adatte all’uso in strutture come ospedali e altri spazi pubblici, che possono avere linee guida e restrizioni rigorose sui materiali da utilizzare.

Durante il processo di produzione, questo tipo di gomma viene inserita in un miscelatore e mescolata per dieci minuti in modo costante.

pavimenti palestra

La miscela viene quindi inviata ad una pressa riscaldata a vapore a 350 gradi. Questa macchina applica una pressione di 2.000 PSI, e, insieme alle alte temperature, completa il processo di polimerizzazione o cottura, in altri dieci minuti.

Come con qualsiasi stampo, c’è sempre del materiale in eccesso attorno ai bordi. Quindi, una volta che le piastrelle del pavimento in gomma grezza escono dalla pressa, vengono tagliate, pulite e posizionate su una griglia di raffreddamento.

Uno dei maggiori vantaggi della gomma vergine è l’estetica, infatti si possono realizzare piastrelle in moltissimi colori cangianti.

Anche questo è un prodotto molto durevole, ha una resistenza alla trazione di almeno 890 PSI e un test di recupero della compressione di almeno il 90%.

Vuoi sapere altro sui pavimenti per palestra in gomma? Contattaci

Se stai cercando maggiori informazioni sui tipi di gomma o vuoi sapere quale rivestimento è migliore per la tua palestra, non devi fare altro che contattarci!

Un nostro esperto consulente saprà darti tutte le risposte che cerchi. Scopri tutti i tipi di pavimenti per palestra che vendiamo e richiedi un preventivo gratuito senza alcun impegno.

RICHIEDI UN PREVENTIVO PERSONALIZZATO. CONTATTACI SUBITO, RISPONDIAMO IN MENO DI 24 ORE.

Sei un privato? Una palestra? Nessun problema, abbiamo servizi di vendita e fornitura per tutte le tue esigenze e saremo felici di rispondere a tutti i tuoi dubbi.